Tu sei qui

Translate in:

Terrazze dell'Alcantara

Scheda Itinerario

Parco regionale dell’Alcantara, Sito di Importanza Comunitaria (S.I.C.) denominato “Riserva Naturale Fiume Alcantara” avente codice sito I.T.A. n. 030036.

Tipologia A piedi

Partenza Castiglione di Sicilia

Difficoltà Medio

Lunghezza 4,108 km

Quota max 230 mt

Dislivello 100 mt

Google Earth

GPX

Riferimenti cartografici Foglio I.G.M. n. 262 quadrante IV°, orientamento S.E. CASTIGLIONE DI SICILIA - CTR sez. 613100 “CASTIGLIONE DI SICILIA” - - CTR sez. 613110 “GAGGI”

Servizi Aree attrezzate per la sosta dei fruitori, cartellonistica informativa e direzionale lungo il percorso.

Roadbook

Il sentiero si sviluppa per la sua interezza tutto affacciato sul tragitto del fiume Alcantara nel suo tratto di scorrimento dove insistono le famose Gole omonime, divenendo tra i punti più belli di tutta l’area della Valle dell'Alcantara. Partendo dal Ponte di Mitogio e iniziando poi la risalita gradualmente ci si addentra in un territorio ampiamente coltivato da agrumi come arancio limone e mandarino oltre ad uliveti e noceti grazie alla presenza delle acque d’irrigazione provenienti dal fiume.

Si attraversano le zone boschive montane di c.da Sorbera e zone adiacenti il fiume con la tipica vegetazione fluviale costituita da pioppi, salici, olmi, tamerici, oleandri e ginestre.

A metà del percorso vi è la possibilità unica di ammirare il canyon lavico nel suo tratto più profondo da una serie di terrazze a strapiombo sul fiume che permettono di godere di un paesaggio unico nel suo genere.Il percorso attraversa anche alcune piccole borgate del Comune di Castiglione di Sicilia e la centrale idroelettrica dell'Enel, con la possibilità di attraversare il fiume sul ponte costruito sulle chiuse idroelettriche della centrale per giungere poi sul versante messinese del comune di Motta Camastra.

Lungo il fiume è possibile ammirare la numerosa avifauna stanziale e migratoria come gli aironi bianchi e cenerini, esemplari di Martin pescatore, Piro-piro, garzette e beccaccini, cinciarelle, cinciallegre e merli.