Tu sei qui

Translate in:

Motta Camastra (ME)

Telefono (+39) 0942 98 5007

E-mail infoturista@comunemottacamastra.gov.it

Sito Web http://www.comunemottacamastra.gov.it

Feste 3 Febbraio - Festa di San Biagio 1 Maggio - Festa di San Giuseppe Penultima Domenica di Agosto - Festa della S.S. Maria di Montalto Penultimo Lunedì di Agosto - Festa di San Michele Arcangelo Prima settimana di ottobre - Festa della noce

Il nome Motta Camastra deriva dalla radice Mot (hospitium) e Kamastart (nome di una divinità fenicia). Il territorio ha origini fenice ed è stato interessato anche dalle dominazioni greco-romane e arabo-normanne.

Il casale di Camastra, risalente alla fine del XII sec., fu possesso, intorno alla metà del Trecento, dell'Ammiraglio Ruggero di Lauria, signore di molte terre di Sicilia. Nel 1398 il borgo fu donato a Garcia Perez da Liquida e poi a Pietro Axone.Durante il XV sec., per un periodo di tempo fece parte del Regio Demanio, sotto la cura del Senato di Messina, per ritornare nuovamente in mano degli Axone.

Nel corso dei secoli fu proprietà di altre famiglie feudali quali i Sardo nel 1453, i Romeo nel 1629, i Marzano e i Branciforti nel 1760, fino all'abolizione del feudalesimo avvenuta nel 1812.

Tra gli eventi storici va ricordata la battaglia combattuta a Francavilla di Sicilia tra Spagnoli e Austriaci il 20 giugno del 1719, quando Motta Camastra fu utilizzata come quartiere generale e dove fu sepolto il comandante austriaco Ferdinando Carlo Conte di Wolqk Enstein.